Search Engine Copywriting: Catturare Gli Utenti Sui Risultati Di Ricerca

Comparire nei primi posti nei motori di ricerca con parole chiave competitive o in particolari settori ad alto “affollamento” non è sufficiente. Devi essere preferito agli altri concorrenti che compaiono nella pagina!

Pubblica tag Title e meta Description avvincenti!
Il modo in cui Google visualizza i risultati determina se le persone desiderano fare clic sul tuo link o su quello di qualcun altro. Sfrutta tale occasione per dire: “Vieni a fare clic su di me invece che dagli altri “.

Rand Fishkin

Molte ricerche hanno dimostrato che mediamente un utente su una pagina di risultati clicca su 3 siti. 

Quando si fa SEO è allora importante non solo inserire le parole chiave nella pagina che volgiamo posizionare, ma scrivere testi persuasivi gia nel Title e nella Description, con contenuti che invitino gli utenti a fare una preferenza sul tuo link piuttosto che su quello di qualcun altro, magari di un competitor.  E con attenzione anche ad avere Url coerenti.

Esempio: Partiamo da dei risultato di ricerca estrapolati dalla prima pagina di Google a seguito di una query di ricerca con la parola chiave “offerte viaggio marocco” realizzata da un ragazzo che vuole fare un viaggio con la sua compagna e vuole cogliere occasioni sul prezzo. Questi alcuni dei risultati che otteniamo:

Probabilmente i primi su cui verrà fatta un scelta saranno quelli contenenti le parole chiave o concetti ad essi associati nel titolo. Normalmente l’utente mal percepisce essere direttamente correlati alle esigenze dell’utente a causa di parole chiave scoordinate e ripetute ad effetto spamming, o di url fuorvianti, o con title poco incisivi.

Tag Title

Il tag Title è quello che influenza il titolo blu dei risultati di ricerca. Non ci limitiamo ad inserire le parole chiave, ma cerchiamo di creare una frase che le contenga in affiancamento a parole motivazionali pensate per soddisfare le esigenze del nostro utente che abbiamo definito nella fase preliminare del lavoro (creazione Buyer Personas), o per inviarlo all’azione.

La formattazione del testo ocn maiuscole e minuscole segue le tecniche della neurolinguistica per fare in modo di catturare e mantenere l’attenzione nella lettura.

Esempi:
“Viaggio Marocco: Le Offerte Al Miglior Prezzo e Lastminute.”
“Conto Corrente Online: 0 Spese, 5% Interesse, Ipad Gratis”
“Addolcitore D’Acqua: Bassi Consumi, Lunga Durata, Migliore Garanzia”

Metatag Description

Anche se questo meta tag non influenza il posizionamento nei motori, spesso Google utilizza questo contenuto per affiancarlo al titolo (in caso di assenza o description incoerente esegue in automatico un abstract di pagina).

Creiamo una breve descrizione del contenuto della pagina e riportiamo la parola chiave in tale campo. Enfatizziamo il contenuto mettendoci uno o due valori aggiunti che attraggano l’attenzione dell’utente. Tali valori aggiunti dovrebbero essere quei motivi per cui il cliente dovrebbe preferire voi ai vostri concorrenti. Se utile inseriamo anche una call to action (es. “Scopri Come!”, “Approfittane Ora!”).

Non Solo Posizionamento Quindi

A parità di posizionamento che possono essere ottenuti con diverse metodologie, infatti, bisogna valutare la qualità dei contenuti delle pagine posizionate, o meglio ancora, prima dei contenuti, delle risposte che le query di ricerca sui motori danno a seguito di ricerca su parole chiavi specifiche. Il tutto per arrivare più vicini possibili alle esigenze primarie degli utenti, e al loro tanto desiderato click.

Vuoi Fare Decollare Il Tuo Sito Web Nei Motori Di Ricerca?

Tutti i servizi nel dettaglio Chiudi