9 Febbraio 2021

Digital Marketing: I 10 Comandamenti Di Studio Cappello

Il marketing ha subito un’enorme evoluzione con l’avvento di internet prima e del mobile poi.

La possibilità di poter comunicare in modo più immediato e diretto coi loro clienti ha portato le aziende ad evolvere il loro modo di relazionarsi spesso autoritario e monodirezionale.

Con il fatto poi che nel web scripta manent, la reputazione ancor di più ha assunto un ruolo fondamentale per il destino delle aziende.

Studio Cappello fu fondata nel 2001 spinta da questo cambiamento nel modo di fare marketing, e in particolare dai principi di uno dei guru del digital marketing: Seth Godin e il suo Permission Marketing che, ispirato dalle potenzialità del digital, preannunciava quelle che sarebbero state le strategie del marketing moderno e dell’inbound marketing in particolare.

Negli anni il marketing, contaminato sempre più dalle innovazioni e dal diffondersi del digitale anche nel modo di far cultura e creare relazioni, si è rimodellato, spostandosi molto verso i contenuti e lo storytelling. Nel contempo, i consumatori hanno accresciuto il loro potere potendo decidere di più e meglio da chi comprare e cosa comprare, e naturalmente da chi non aver più a che fare.

Fare bene e in modo etico il marketing rispettando gli utenti e i clienti è il mantra su cui in Studio Cappello ci concentriamo, con questi principi di base:

1. Onora il tuo cliente

I tuoi attuali clienti non sono solo le migliori prospettive della tua azienda per il business futuro, ma possono anche contribuire a plasmare la voce della tua attività attuale. 

Non dimenticarti di loro dopo che la vendita è stata completata. 

I tuoi clienti dovrebbero essere trattati come in un “club esclusivo” e dovrebbero ricevere incentivi speciali, un programma di fidelizzazione o qualsiasi cosa che dimostri il sincero apprezzamento della tua azienda per loro.

Non rubare dal budget di marketing

Quando le aziende hanno bisogno di ridurre il budget, molte volte il marketing è il primo a essere tagliato. Fortunatamente, viviamo in un’era digitale in cui gli sforzi di marketing sono più importanti che mai. Ma per rimanere rilevante, il marketing deve creare ogni anno un budget comprovato e fare del proprio meglio per rispettarlo con KPI concreti e misurabili.

Il marketing è costoso, le idee infinite costano soldi infiniti, quindi assicurati di avere le risorse per pagare ogni grande decisione.

Non farti mancare un piano

Quante volte hai sentito la frase “oh, probabilmente il marketing può farlo!”. Ebbene, che tu ci creda o no, i team di marketing non stanno semplicemente seduti ad aspettare che qualcuno gli chieda di risolvere situazioni od ottenere risultati immediati. 

Le aziende non dovrebbero guardare al marketing per soluzioni rapide e di breve termine. 

Invece, il marketing dovrebbe collaborare con altri team (in particolare vendite e direzione) per sviluppare il piano di marketing strategico a breve e lungo termine per la vostra azienda, prodotti e servizi.

La crescita non avviene in un istante, richiede tempo, e un piano.

Usa i social media con saggezza

Fin dall’inizio del tempo, il business è sempre stato costruito sulle relazioni. Oggi, i social media ci offrono un modo digitale per mantenere le relazioni e mantenere i clienti investiti nel tuo marchio. O almeno così molte aziende credono.

I social media consentono agli operatori di marketing di interagire facilmente con il loro mercato di riferimento sulle piattaforme che utilizzano. Ma non sempre tali piattaforme riescono a far arrivare i messaggi ai clienti delle aziende, nemmeno pagandole, e sempre più spesso sono i canali più adeguati.

I Social sono anche un luogo in cui pubblicare contenuti originali, foto della tua attività, video, ecc. Per mostrare la personalità e il volto del tuo marchio.

Ma non sono e non possono essere il canale prioritario per fidelizzare e comunicare. E soprattutto non lo sono per tutti i target di clienti.

Non spammare il pubblico

È probabile che, se i clienti si iscrivono alle tue newsletter, si iscrivono al tuo blog o ti seguono sui social media, sanno già quale prodotto vendi. 

Piuttosto che inondarli con promemoria e offerte costanti, condividi le tue conoscenze: suggerimenti e trucchi sul tuo prodotto, best practice sul tuo settore, guide pratiche ed eBook facilmente accessibili. 

Offri valore aggiunto relativo ai tuoi prodotti e servizi e gli ambiti di impiego. Aiuta il tuo cliente (Maslow docet).

Sii un leader di pensiero

Conseguenza del punto 5 è: crea fiducia con il tuo pubblico.

Michael Brenner (Marketing Insider Group) definisce la leadership di pensiero come un tipo di marketing dei contenuti in cui attingi al talento, all’esperienza e alla passione all’interno della tua azienda, o dalla tua comunità, per rispondere in modo coerente alle più grandi domande nella mente del tuo pubblico di destinazione, su un particolare argomento.

La leadership di pensiero è la chiave della strategia vincente di content marketing e di inbound marketing.

Creando una leadership di pensiero, non solo ti affermi come una fonte di prospettiva educativa nel tuo settore, ma diventi parte della conversazione nel percorso d’acquisto e decisionale dell’acquirente.

Una volta che diventi leader di pensiero, inizi a diventare anche un attore con un ruolo più sociale, e questo è il più grande risultato che puoi ottenere con il marketing. 

Ed è il risultato di una solida strategia di contenuto.

Sii originale

Crea i tuoi contenuti e messaggi originali. 

Non saltare sul carro e copiare ciò che stanno facendo i tuoi concorrenti. Solo perché funziona per loro non significa che funzionerà per te. Al limite condividi pensieri o principi che reputi pilastri importanti ma mettici sempre del tuo.

Se sei un po’ in ritardo su una tendenza importante del tuo settore, quindi, non è che non ne devi parlare. Ma ne devi parlare mettendoci un valore aggiunto.

Parlare senza introdurre valore aggiunto nei contenuti è peggio di non parlare. Se non si ha o, come spesso notiamo accade, non si sa comunicare valore aggiunto, meglio stare zitti.

Sii coerente

Sii coerente con la creazione dei tuoi contenuti, il tono e la voce dell’organizzazione, i tuoi valori, i tuoi aggiornamenti sui social media, i tuoi programmi di email marketing, il coinvolgimento del tuo pubblico…

La coerenza è fondamentale. 

Una volta che hai capito l’equilibrio tra coerenza e indulgenza eccessiva, avrai sbloccato il segreto d’oro del marketing.

Sii adattabile

Programmi, tecnologia, messaggistica, canali di comunicazione, dati… il mondo in generale si aggiorna e cambia continuamente. 

Non farti bloccare dai tuoi vecchi modi di fare mentre i concorrenti sono al passo con i tempi. Sii pronto a cambiare la tua strategia e rimani aggiornato.

10 Progetta User Experience con attenzione

Tieni sempre a mente l’esperienza dell’utente. 

Mantenere il design adeguato (specialmente con il tuo sito web) è un must. Prova diversi annunci, grafica e testo per trovare il design più efficace per i tuoi utenti.

Una User Experience soddisfacente è sinonimo di rispetto e cura dei propri clienti. E un fattore sottotraccia su cui gli stessi preferiscono le aziende dai loro concorrenti.

+1 Non fare marketing senza misurare

Dalle fonti di traffico alla leads, al coinvolgimento del sito web, all’interazione sociale, ai ranking SEO e altro ancora, il marketing dovrebbe tenere sempre traccia di tutto. E con il digital oggi non solo si può ma si deve fare.

La raccolta dei dati, l’analisi e la loro interpretazione permette di prendere decisioni più puntuali, adeguate e migliori. Migliori per l’azienda e per i suoi clienti.

E permette di fare un marketing più pragmatico e legato alla realtà.