Analisi Cross-Device

I report Cross-Device forniscono gli strumenti necessari per organizzare e riunire i dati provenienti da più dispositivi in modo da avere un’idea migliore di quanti touchpoint, sessioni e interazioni apparentemente non correlati siano collegati.

Non dirmi come lo hai fatto: dimmi come funziona bene quando lo utilizzo.

Leo Burnett

Tramite la Markting Attribution è possibile dare il giusto valore ad ogni canale di comunicazione o advertising nel funnel di conversione e nel Customer Liftime Value.

Ad esempio, si può scoprire che un segmento di utenti esegue ricerche su un dispositivo mobile ed effettua acquisti su un tablet nello stesso giorno, mentre un altro segmento fa clic su un annuncio Ads da un dispositivo mobile, naviga nello stesso  sito da un computer desktop il giorno successivo e ritorna sul sito per effettuare un acquisto su un tablet la settimana successiva ancora.

In passato, e purtroppo per la maggior parte delle analisi ancora oggi, gli inserzionisti calcolano le conversioni solo se verificate nello stesso browser e/o sullo stesso dispositivo. Se la conversione avviene su un dispositivo diverso, in assenza di tecnologia a supporto, l’inserzionista non ha modo di poter collegare i due eventi.

I rapporti cross-device consentono di collegare i dati relativi ai dispositivi e alle attività provenienti da sessioni diverse, di avere un’idea più chiara degli utenti e di cosa fanno in ogni fase del processo di conversione, dal contatto iniziale alla fidelizzazione a lungo termine.

E’ una funzione presente ad esempio in Google Analytics con cui facciamo consulenze avanzate di Web Analisys.

Vuoi Avere Maggiori Informazioni Sul Servizio?

Tutti i servizi nel dettaglio Chiudi